area ricerche trieste
working people

Il ciclo dell'acqua

L’acqua è presente sulla Terra in abbondanza. L’acqua salata si trova nelle enormi distese dei mari e degli oceani. L’acqua dolce, invece, si trova in minor quantità nei ghiacciai, nei fiumi, nei laghi, nel terreno e, sotto forma di vapore acqueo, nell’aria. L’enorme quantità d’acqua presente nel nostro pianeta non può venir esaurita, poiché, anche quando evapora oppure viene assorbita dai vegetali o bevuta dagli animali, al termine del suo ciclo si rigenera ritornando al suo stato originario.
Quando piove, l’acqua penetra nel terreno. Non appena incontra uno strato di roccia compatta, argillosa o impermeabile, non potendo proseguire nel suo percorso, si accumula formando enormi depositi sotterranei, dette falde acquifere.
Le fasi principali del ciclo dell’acqua:

1. Evaporazione

Il calore del sole fa evaporare l’acqua dalla superficie dei mari, dei laghi e dei fiumi, formando il vapore acqueo che essendo leggero si disperde nell’aria.
L’acqua  evapora anche dalle foglie dei vegetali attraverso il fenomeno della traspirazione.

2. Condensazione

Salendo nell’aria, il vapore acqueo si raffredda e si condensa in goccioline d’acqua, che si uniscono a formare le nuvole.

3. Precipitazioni

Quando le nuvole si raffreddano, le goccioline d’acqua si uniscono e perciò diventano troppo pesanti per restare sospese nel’aria. Così l’acqua ricade al suolo sotto forma di gocce di pioggia, di cicchi di grandine o di fiocchi di neve, a seconda della temperatura che incontra. 

4. Infiltrazione

Quando cade sulla terra, una parte dell’acqua penetra nel suolo e si accumula nelle falde acquifere, cioè in depositi sotterranei. L’acqua si concentra nei ghiacciai, nei torrenti, nei laghi nei fiumi che scorrono verso il mare. Da cui l’acqua evapora ancora una volta ed il ciclo può avere nuovamente inizio.’acqua evapora

.

il ciclo dell'acqua